Version classiqueVersion mobile

Letterature è formazione

 | 
Daniela Tonolini

3. Capitolo terzo. Percorsi di lettura

3.2 Cletto Arrighi, Un tipo dell’umanità

Les formats HTML, PDF et ePub de cet ouvrage sont accessibles aux usagers des bibliothèques et institutions qui l'ont acquis dans le cadre de l'offre OpenEdition Freemium for Books. L’ouvrage pourra également être acheté sur les sites des libraires partenaires, aux formats PDF et ePub, si l’éditeur a fait le choix de cette diffusion commerciale. Si l’édition papier est disponible, des liens vers les librairies sont proposés sur cette page.

Extrait du texte

La figura del cosiddetto «cattivo» e del «diverso», con cui chi si occupa di formazione e di educazione si trova spesso a confronto, e cioè quei ragazzi in difficoltà o ragazzi difficili con cui Educatore deve gestire i rapporti, è figura ricorrente nella penna degli scrittori fin dall’Ottocento. Erano i cosiddetti barabbini e i locch.

Barabbino

E di Cletto Arrighi la prima descrizione del barabbino, e risale all’articolo del 18 marzo 1862 intitolato Un tipo dell’umanità apparso sulle colonne del giornale milanese “L’uomo di pietra”.

Arrighi (all’anagrafe Carlo Righetti) ci cala in una realtà sì appartenente al passato, in quanto si nutriva delle caratteristiche proprie di un certo ambiente, ma la cui descrizione per la pienezza e la precisione dei vocaboli utilizzati resta di grande attualità proprio per quanto insegna a proposito di realtà odierne poi non così lontane. È grazie a tale strumento linguistico espressivo che lo scrittore sa farci penetrare in un certo tipo di ragionament...

© Editore XY.IT, 2015

Conditions d’utilisation : http://www.openedition.org/6540

Acheter

Volume papier

amazon.fr
Rechercher dans OpenEdition Search

Vous allez être redirigé vers OpenEdition Search