Desktop versionMobile version

Teobaldo Ciconi

 | 
Gaetano Oliva

La statua di carne. Dramma – Romanzo con Prologo

Prologo

The HTML, PDF, ePub formats of this book are available to the users of libraries and institutions subscribing to the OpenEdition Freemium program for Books. The book will also be available to buy in PDF and ePub formats on the websites of our partner bookstores. If a print edition of the book is available, links to bookstores will be displayed on this page.

Excerpt

Stanza decente, ma modesta. Porta in fondo, due porte laterali. Un’ otto- mana bassissima nel mezzo. Una poltrona e sedie. In fondo a destra una psiche: a sinistra un tavolino. È notte. Sul tavolino arde una lucerna con campana opaca. Ve inoltre un cerino non acceso ed una scatola di zolfanelli.

— Scena I —

Maria, Perpetua e il Medico.

(Maria in abito bianco, semplice e sciolto, è distesa sull’ ottomana: ha la
testa appoggiata ad un cuscino bianco. I capelli sciolti cadono sul cuscino. È pallida, magrissima: a tratti tossisce. Perpetua inginocchiata su una sedia prega. Il Medico piegato sul divano sta toccando il polso a Maria. Si alza il sipario. Breve silenzio.)

Medico: (a Perpetua) Allontanate, buona donna, quella lucerna. Il troppo chiaro le dà fastidio.

Perpetua: Servo subito (si alza con lentezza non comune, leva la lucerna dal tavolino e la mette in un angolo della stanza dicendo tra se) (Povera giovane! Così bella, così buona! E dover morire! Dover morire a 20 anni! Domeneddio far...

© Editore XY.IT, 2010

Terms of use: http://www.openedition.org/6540

Buy

Print version

amazon.fr
Search OpenEdition Search

You will be redirected to OpenEdition Search