Version classiqueVersion mobile

Teobaldo Ciconi

 | 
Gaetano Oliva

Peccati vecchi e penitenza nuova. Dramma

Atto quarto

Les formats HTML, PDF et ePub de cet ouvrage sont accessibles aux usagers des bibliothèques et institutions qui l'ont acquis dans le cadre de l'offre OpenEdition Freemium for Books. L'ouvrage pourra également être acheté sur les sites de nos libraires partenaires, aux formats PDF et ePub. Si l’édition papier est disponible, des liens vers les librairies sont également proposés sur cette page.

Extrait du texte

Scena come nell’atto primo. Solo sopra un tavolo, vedesi un giornale e una pipa.

— Scena I —

Celestino De-Boni solo.

Celestino (con valigetta in mano che depone sul tavolo) Eccomi qua, segnato e benedetto. Dopo tre giorni di sudori di sangue, son riuscito finalmente a strappare dalle unghie del consiglio di Stato la mia domanda di matrimonio. Adesso non vi è tempo da perdere. Bisogna parlarne ipsofacto al signor ammiraglio. Tutti gli altri membri della famiglia ho motivo di credere che mi sieno favorevoli; favorevole la signora Baronessa, favorevole il signor Gustavo; favorevole salvo errore, la signora Gabriella! Dunque, non mi rimane che a soggiogare questo vecchio e terribile cuore di marinaio... e lo soggiogherò. Oh se lo soggiogherò! Non c’è via di mezzo: o il matrimonio o la morte; o la corona del martire, o la corona del marito. Dopo quattordici rifiuti, ogni altro, ne’ miei panni avrebbe finito col rassegnarsi alla vita insulsa e stupida dell’uomo celibe. Io no, duro come un te...

© Editore XY.IT, 2010

Conditions d’utilisation : http://www.openedition.org/6540

Acheter

Volume papier

amazon.fr
Rechercher dans OpenEdition Search

Vous allez être redirigé vers OpenEdition Search