Version classiqueVersion mobile

Teobaldo Ciconi

 | 
Gaetano Oliva

Peccati vecchi e penitenza nuova. Dramma

Atto terzo

Les formats HTML, PDF et ePub de cet ouvrage sont accessibles aux usagers des bibliothèques et institutions qui l'ont acquis dans le cadre de l'offre OpenEdition Freemium for Books. L'ouvrage pourra également être acheté sur les sites de nos libraires partenaires, aux formats PDF et ePub. Si l’édition papier est disponible, des liens vers les librairies sont également proposés sur cette page.

Extrait du texte

Gabinetto elegantissimo. Porta in fondo.
Due laterali. Tavolini, sofà, sedie.

— Scena I —

Maria e il Barone Alfonso.

(Maria è sdraiata sul sofa, ed ha in faccia i segni di recente sofferenza.
È pallida, con gli occhi infocati, capelli sconvolti)

Barone: (entra dal fondo). Sono tre giorni, Baronessa, che raccapezzo invano le mie idee, per indovinare il motivo della strana e brutta scena di cui ci voleste spettatori. Ho interrogato a proposito Fabiani e Gabriella, i quali non seppero darmi alcuna risposta soddisfacente. Anch’essi vanno perdendosi, come me, in supposizioni e congetture. Avrei voluto e dovuto parlarvi prima d’ora, ma noi feci per rispetto alla vostra alterata salute. Oggi, vedendovi abbastanza libera dalle crisi nervose che vi assalivano ne’ scorsi giorni, intendo che mi abbiate a dare la spiegazione della vostra pazza condotta. Vi prevengo, in ogni caso, che qualunque cosa siate per dirmi, è mia ferma volontà di vedervi prestare il vostro assenso a codesto matrimonio. Per no...

© Editore XY.IT, 2010

Conditions d’utilisation : http://www.openedition.org/6540

Acheter

Volume papier

amazon.fr
Rechercher dans OpenEdition Search

Vous allez être redirigé vers OpenEdition Search