Version classiqueVersion mobile

Filosofie della natura dopo Schelling

 | 
Iain Hamilton Grant

4. La storia naturale dell’incondizionato

Les formats HTML, PDF et ePub de cet ouvrage sont accessibles aux usagers des bibliothèques et institutions qui l'ont acquis dans le cadre de l'offre OpenEdition Freemium for Books. L'ouvrage pourra également être acheté sur les sites de nos libraires partenaires, aux formats PDF et ePub. Si l’édition papier est disponible, des liens vers les librairies sont également proposés sur cette page.

Extrait du texte

 

Che un fenomeno venga spiegato dinamicamente significa che esso viene spiegato a partire dalle condizioni originarie della costruzione della materia in generale; ai fini della sua spiegazione, oltre a quei fondamenti universali, non c’è bisogno di cause particolari o escogitate, per esempio, di singole materie. Tutti i movimenti dinamici hanno il loro fondamento ultimo nel soggetto della natura stessa, cioè nelle forze di cui il mondo visibile è la semplice impalcatura (SW, I/4, p. 76).

La più completa affermazione della filosofia della natura è senza dubbio la Deduzione generale del processo dinamico (1800). Come suggerisce lo stesso titolo, in quest’opera si tratta di dimostrare l’attualità della successione dinamica dei gradi, la Stufenfolge nella natura. Una deduzione del ‘processo dinamico’ non è altro – scrive Schelling – che «una costruzione completa della materia stessa e coincide con il compito supremo dell’intera scienza della natura» (SW, I/4, p. 4). La filosofia della na...

Rechercher dans OpenEdition Search

Vous allez être redirigé vers OpenEdition Search