Version classiqueVersion mobile

Filosofie della natura dopo Schelling

 | 
Iain Hamilton Grant

3. Antifisica e neofichtianesimo

Les formats HTML, PDF et ePub de cet ouvrage sont accessibles aux usagers des bibliothèques et institutions qui l'ont acquis dans le cadre de l'offre OpenEdition Freemium for Books. L'ouvrage pourra également être acheté sur les sites de nos libraires partenaires, aux formats PDF et ePub. Si l’édition papier est disponible, des liens vers les librairies sont également proposés sur cette page.

Extrait du texte

 

L’idealista trascendentale deve aver il coraggio di affermare l’idealismo più estremo che sia mai stato pensato, senza temere l’accusa di egoismo speculativo (Jacobi, 1787).

Dalla Critica della ragion pura di Kant la filosofia si è progressivamente evoluta, ma forse ora è nella stretta di una crisi finale (SW, I/3, p. 32).

La questione se la sfida proposta da Jacobi proponesse un aumento o una diminuzione delle forze della filosofia è ancora oggi aperta, poiché al di là del fatto se sia stata accolta o meno, se non altro i termini in cui è posta hanno fornito alla storia della filosofia un metro di misura per l’idealismo. I limiti del test suggerito dalle parole di Jacobi sono tuttavia evidenti quando confrontiamo Kant e Schelling alla luce di questa sfida: laddove il primo affida al criticismo il compito di aumentare la sua coerenza a costo di un mondo per così dire ‘ridotto’, il secondo mette alla prova le restrizioni della filosofia critica rispetto alla natura di Platone, che inc...

Rechercher dans OpenEdition Search

Vous allez être redirigé vers OpenEdition Search