Version classiqueVersion mobile

Filosofie della natura dopo Schelling

 | 
Iain Hamilton Grant

Prefazione

Les formats HTML, PDF et ePub de cet ouvrage sont accessibles aux usagers des bibliothèques et institutions qui l'ont acquis dans le cadre de l'offre OpenEdition Freemium for Books. L'ouvrage pourra également être acheté sur les sites de nos libraires partenaires, aux formats PDF et ePub. Si l’édition papier est disponible, des liens vers les librairies sont également proposés sur cette page.

Extrait du texte

Questo libro ha per titolo Filosofie della natura dopo Schelling. Ciò potrebbe indurre a pensare che si tratti di un libro dedicato ad autori come Bergson, Whitehead e Merleau-Ponty, che estendono la loro considerazione della natura al di là dell’interesse epistemologico proprio della filosofia della scienza. La stessa ripresa di interesse di Heidegger per la filosofia classica tedesca implicava un qualche contatto con la filosofia della natura e la sua mancata realizzazione è stata decisiva per la traiettoria della filosofia contemporanea, nonostante un recente interesse per la filosofia della natura maturato in ambito fenomenologico in autori come Böhme e Schiemann (1997) e Courtine (1990). Fra gli esempi contemporanei di filosofia della natura, quella proposta da Rescher (2000) non appare certamente influenzata dall’heideggerismo, mentre quella suggerita da Ellis (2001) è volta in particolare a scongiurare i danni prodotti dall’impostazione humeana.

D’altra parte, anche le scienz...

Rechercher dans OpenEdition Search

Vous allez être redirigé vers OpenEdition Search