Version classiqueVersion mobile

Che fare, quando fare, se fare

 | 
Germana Pareti
, 
Antonio G. Zippo

3. La decodifica delle intenzioni

Les formats HTML, PDF et ePub de cet ouvrage sont accessibles aux usagers des bibliothèques et institutions qui l'ont acquis dans le cadre de l'offre OpenEdition Freemium for Books. L'ouvrage pourra également être acheté sur les sites de nos libraires partenaires, aux formats PDF et ePub. Si l’édition papier est disponible, des liens vers les librairies sont également proposés sur cette page.

Extrait du texte

1. Decifrare gli stati mentali. La percezione visiva

Nel proseguire la ricerca avviata da Libet, in una prima fase delle loro indagini gli scienziati avevano privilegiato lo studio sui correlati neurali delle intenzioni che si concretavano in un’azione. Presto però le loro mire si fecero più ardite. Considerando che la vita mentale è fatta (tra le altre cose) di eventi che possono essere rinviati, rimandati e dilazionati nel tempo, non di rado accade che si anticipino o ritardardino atti secondo le aspettative talora inconsce dei soggetti. Si tratta di stati sui quali sembra sia possibile intervenire fino all’ultimo momento, à bout de souffle direbbero i francesi, rifuggendo infine dall’azione. A un certo punto, i tempi sembrarono maturi per passare a esaminare quegli stadi del processo di pianificazione che apparivano più “distanti” dal momento dell’esecuzione o che potevano esser tenuti celati o “congelati” nella mente in attesa della loro messa in atto.

Frattanto, tra i ricercatori...

Rechercher dans OpenEdition Search

Vous allez être redirigé vers OpenEdition Search