Version classiqueVersion mobile

Etica dell'interpretazione

 | 
Gianni Vattimo

Parte seconda. Ermeneutica ed etica

7. L’ermeneutica e il modello della comunità

Les formats HTML, PDF et ePub de cet ouvrage sont accessibles aux usagers des bibliothèques et institutions qui l'ont acquis dans le cadre de l'offre OpenEdition Freemium for Books. L'ouvrage pourra également être acheté sur les sites de nos libraires partenaires, aux formats PDF et ePub. Si l’édition papier est disponible, des liens vers les librairies sont également proposés sur cette page.

Extrait du texte

1. Si è forse prestato troppo poca attenzione, negli studi sulla storia dell’ermeneutica, al fatto che Schleiermacher, considerato il fondatore dell’ermeneutica filosofica moderna, sia anche stato uno dei principali ispiratori della distinzione teorica di comunità (Gemeinschaft) e società (Gesellschaft) proposta da Ferdinand Tönnies nella sua famosa opera del 18871. Sebbene sia difficile indicare un testo di Schleiermacher in cui i due termini siano usati secondo la distinzione di Tönnies, è molto evidente nella sua opera la presenza di un ideale dei rapporti interpersonali che ha tutti i caratteri «organici» (e non meccanici), spontanei (e non convenzionali) che contraddistinguono la comunità nel senso di Tönnies. È quanto si vede, prima e più chiaramente che nelle opere della maturità (spesso gravate da uno stile di pensiero insopportabilmente sistematico e «costruttivo»), in uno dei Monologhi (1800) che, insieme ai Discorsi sulla religione, rappresentano l’espressione del pensier...

Rechercher dans OpenEdition Search

Vous allez être redirigé vers OpenEdition Search