Version classiqueVersion mobile

La legittimità democratica

 | 
Pierre Rosanvallon

I. Il sistema della doppia legittimità

2. La legittimità di identificazione con la generalità

Les formats HTML, PDF et ePub de cet ouvrage sont accessibles aux usagers des bibliothèques et institutions qui l'ont acquis dans le cadre de l'offre OpenEdition Freemium for Books. L’ouvrage pourra également être acheté sur les sites des libraires partenaires, aux formats PDF et ePub, si l’éditeur a fait le choix de cette diffusion commerciale. Si l’édition papier est disponible, des liens vers les librairies sont proposés sur cette page.

Extrait du texte

Amministrazione e politica, breve storia

Il progetto di erigere l’amministrazione a potere dotato di un certo margine di autonomia è stato formulato all’inizio del xx secolo. Il semplice fatto di pensare in questi termini compiva un’importante rottura nei confronti di tutte le precedenti concezioni della politica democratica. Storicamente, in effetti, la democrazia si era fondata sull’organizzazione della stretta dipendenza di tutte le istituzioni nei confronti della sovranità popolare, dato che quest’ultima era considerata come l’unica valida espressione del bene pubblico. Il potere uscito dalle urne doveva imporre senza restrizioni ognuna delle sue decisioni, e l’amministrazione veniva concepita come un suo puro prolungamento. La stessa espressione di «potere amministrativo» non aveva dunque alcun senso in questo quadro, salvo definire una forma di colpevole usurpazione. La maniera in cui le cose venivano considerate in America e in Francia, i due primi terreni di affermazione del ...

© Rosenberg & Sellier, 2015

Conditions d’utilisation : http://www.openedition.org/6540

Acheter

Volume papier

amazon.fr
Rechercher dans OpenEdition Search

Vous allez être redirigé vers OpenEdition Search