Version classiqueVersion mobile
OpenEdition Books

Workshop Marrakech

 | 
Philippe Poullaouec-Gonidec

Chapitre 3. À propos du Workshop_atelier/Terrain...

La valeur de la réflexion engagée

Gabriella Trovato

Texte intégral

1Il workshop si è posto corne tema un oggetto tanto affascinante quanto realistico e complesso: la palmerie.

2Posta tra la città e il deserto, la palmerie, elemento strutturante per la nascita e la costruzione della città, è uno spazio limite/al limite da qualche tempo luogo privilegiato dagli investitori nazionali e internazionali quale terreno di costruzione della nuova Marrakech e del suo immaginario turistico.

3Progressivamente si sta trasformando da paesaggio agricolo, luogo di produzione a sostegno del territorio urbanizzato, espressione formale e temporale di una complessa organizzazione socio-culturale, a paesaggio urbanizzato e spazio pubblico, prodotto di azioni episodiche, parziali, espressione di modelli distanti, diversi ed estranei al suo paesaggio culturale. Corne in un immenso laboratorio nella palmerie si ritrovano ad operare contemporaneamente due logiche: la logica del suo passato agricolo contrassegnata dalla forte presenza delle palme e dalle tracce delle parcelle e la logica della trasformazione contemporanea in cui la griglia delle future lottizzazioni ridisegna un paesaggio proiettato verso una modernità di cui si conoscono i dispositivi ma si disconoscono le formalizzazioni. Il suo mettersi a nudo e mostrarsi nella estetica inquietante di un corpo in mutazione, in cui sono operativamente scoperti e leggibili i segni dei gesti che la stanno forgiando, è conturbante tanto quanto la crudezza del suo farsi. Marrakech si sta preparando a diventare una landscape city (T.Turner) caratterizzata dalla compresenza di paesaggi differenti che non costituiscono una unità. Il sistema funzionale e funzionalista di pensare e organizzare lo sviluppo urbano lascia il posto a logiche di flusso e dinamiche insediative dislocate sul territorio nel segno di una urbanizzazione diffusa.

4Una riflessione, da parte di colora che si occupano delle problematiche del territorio alle varie scale di intervento, sul ruolo delle discipline di formalizzazione dello spazio e sul concetto di conservazione e di gestione del patrimonio ambientale e storico, assume un valore fondativo.

5Il workshop, è lo strumento di ricerca, ed espressione di idee che, staccandosi dalle logiche politiche di trasformazione che relegano il territorio ad un prodotto puramente economico, cioè espressione del valore economico della sua superficie, permette di focalizzarsi sul concetto e elaborare idee frutto della riflessione sulla costruzione di questo nuovo territorio-paesaggio.

Table des illustrations

URL http://books.openedition.org/pum/docannexe/image/15401/img-1.jpg
Fichier image/jpeg, 246k

© Presses de l’Université de Montréal, 2005

Conditions d’utilisation : http://www.openedition.org/6540