Version classiqueVersion mobile
OpenEdition Books

Il Lucidario bergamasco

Appendici

Appendice II ‒ Stemma Codicum

Texte intégral

  • 1 Lucidario (Donadello): XXIII, n. 44.
  • 2 Spagnolo 1996: 469-70.

1Allo stemma, riprodotto sul retro, andrebbe aggiunto il trecentesco ms. CCCCLXXXVIII (322) della Biblioteca Capitolare di Verona, non conosciuto da Degli Innocenti e sul quale Donadello si ripromise di tornare. Annuncia che dovrebbe trattarsi «di un descriptus di Ox1 in una facies linguistica settentrionale genericamente veronesizzante, ma assai meno caratterizzata e puntuale di quella del nostro oxoniense».1 Si sa che è attribuito a fra Ugo da Panciera dell’Ordine dei Minori, adespoto e anepigrafo; si rinvia al catalogo descrittivo di Spagnolo.2

2Alla luce di quanto detto a 3.2 Il miscellaneo MA 426 riguardo il testimone Bg2, in base alla sua posizione stemmatica proposta da Degli Innocenti in confronto a quella proposta da Briganti, credo che la sua posizione rispetto a FN2 andrebbe ridiscussa, anche sulla base di un piú approfondito confronto che tenga conto di tutti e tre i testi in esso contenuti.

Lo stemma codicum proposto da Mario Degli Innocenti

Lo stemma codicum proposto da Mario Degli Innocenti

Notes

1 Lucidario (Donadello): XXIII, n. 44.

2 Spagnolo 1996: 469-70.

Table des illustrations

Titre Lo stemma codicum proposto da Mario Degli Innocenti
URL http://books.openedition.org/ledizioni/docannexe/image/5092/img-1.jpg
Fichier image/jpeg, 242k

Acheter

Volume papier

amazon.fr