Version classiqueVersion mobile
OpenEdition Books

Alessandro Baudi di Vesme e la scoperta dell’arte in Piemonte

 | 
Alessandra Giovannini Luca

Capitolo 6. Appendice

Texte intégral

6.A. Torino, SPABA, Archivio Vesme, m. 13, c. 3, «Inventario delle carte di contenuto storico artistico del conte Alessandro Baudi di Vesme già direttore della Regia Pinacoteca», s.d. [1924]1:

  1. Cinque scatole contenenti uno schedario disposto per ordine alfabetico concernente notizie su artisti (pittori, scultori, architetti) che lavorarono in e per il Piemonte
  2. Piccolo schedario sugli artisti in Sardegna
  3. Schedario diviso topograficamente nelle province di Alessandria, Cuneo, Novara, Torino, Genova, Portomaurizio relativo a pitture “Affreschi tele tavole” in parte notificate
  4. Busta con documenti su artisti di Savigliano
  5. Busta con documenti su artisti di Trino Vercellese
  6. Busta con documenti su artisti di Nizza Marittima
  7. Busta con documenti su artisti di Alba
  8. Busta con documenti su artisti di Alessandria
  9. Busta con documenti su artisti di Asti
  10. Busta con documenti su artisti di Pinerolo
  11. Busta con documenti su artisti di Vercelli
  12. Busta con documenti su artisti di Casale con annessa copia manoscritta del “Ritratto della città di Casale” compilato da G. De Conti
  13. Busta con documenti su artisti del ducato di Savoia e Savoia
  14. Busta con documenti su artisti del ducato di Savoia e Savoia
  15. Busta con documenti su artisti di Novara
  16. Busta con documenti su artisti di Ivrea Aosta
  17. Busta con documenti su artisti di Saluzzo, Caramagna, Carmagnola, Carignano
  18. Busta con documenti su artisti di Mondovì
  19. Busta con documenti su artisti di Liguria
  20. Busta con documenti su artisti di Cuneo, Cavallermaggiore, Cherasco, Fossano
  21. Busta con documenti su artisti in Biella
  22. Busta con documenti su artisti in Susa, Avigliana, Chivasso
  23. Busta con documenti su artisti in Chieri
  24. Busta con documenti su artisti in Voghera, Lugano, Castelnuovo Scrivia, Mortara, Ossola, Varallo, Pallanza, Tortona, Vigevano
  25. Busta con documenti su artisti in Acqui e Nizza Monferrato
  26. Note e documenti sugli Oldoni di Vercelli
  27. Carte con articoli relativi al Sodoma
  28. Carte con note su Defendente Ferrari
  29. Buste con note e documenti sui Giovenone artisti vercellesi
  30. Note sui pittori Lanino
  31. Note su Macrino d’Alba
  32. Busta di fotografie di opere di Macrino d’Alba e sua scuola
  33. Cartella di fotografie di opere di Martino Spanzotti, Defendente Ferrari, Giovenone
  34. Cartella con note, estratti di articoli e fotografie riguardanti i Lanino
  35. Note e fotografie sul Caroto
  36. Cartella con fotografie di artisti vari: Jacobino Longo, Gandolfino da Roreto, Fermo Stella, Pietro Grammorseo, Giovanni Perosino e opere anonime
  37. Cartella di fotografie di pittori vari del Piemonte
  38. Note e fotografie riguardanti i ritratti sabaudi
  39. Note e fotografie su altri ritratti
  40. Note e fotografie sul ritratto di Hans Holbein a Dresda “Solaro di Moretta” e note e fotografie sulla Pala Sforzesca di Brera
  41. Busta con fotografie di dipinti della collezione Dorna
  42. Fotografie varie
  43. Note su vari argomenti specialmente Montluc e Memling
  44. Miscellanea artisti vari
  45. Miscellanea incisori e medaglisti
  46. Manoscritto di una monografia sull’incisore Reverdino
  47. Manoscritti su incisori vari. Schedario alfabetico di incisori italiani “scatola legno”
  48. Busta con note per lavoro sul medaglista Pseudo Ruspagiari
  49. Pacco contenente lo schedario di tutta l’opera incisa del Bartolozzi. Restituito eredi. 49 bis. Manoscritto franc. monogr. sul Bartolozzi e note sullo stesso
  50. e 50 bis. Pacchi clichés Bartolozzi
  51. e 51 bis. Trattative del Vesme per la pubblicazione del Bartolozzi
  52. Un pacco di monografie stampate sul Bartolozzi, fotografie di opere del Bartolozzi, fotografie di un elenco manoscritto di opere del Bartolozzi ed un elenco manoscritto a lapis di opere dello stesso Bartolozzi. Restituite eredi.
  53. Busta di riproduzioni fotomeccaniche di ritratti del Bartolozzi. Rest. eredi
  54. Note sulle ceramiche in Piemonte
  55. Miscellanea su scultori
  56. Miscellanea su arazzi, tappezzerie. Compagnia di San Luca, Accademia di pittura di Torino
  57. Un pacco contenente un articolo stampato su Duplessis di G. Levallé con note manoscritte del Vesme
  58. Bozze corrette della comunicazione fatta al Congresso della Storia dell’Arte in Parigi, 1922, intitolata: “Ouvres d’Art executeés en France au cours du XVIII siècle pour le Prince du Bourbon Soissons et du Savoye Soissons”
  59. Cartella contenente n. 119 incisioni e litografie di varia epoca ed autore
  60. Carnet di note tolte da documenti di archivio relative ad artisti in Piemonte
  61. Elenco alfabetico degli artisti citati nel Dizionario Storico Geografico del Casalis. 61 bis. Schedario bibliografico storia arti in Piemonte
  62. Busta con note su Vittorio Alfieri. 62 bis. Scatola lastre fotografiche relative a Vittorio Alfieri
  63. Busta contenente un indice di libri riguardanti l’arte del disegno, esistenti nella Regia Biblioteca dell’Università e nella Biblioteca Reale di Torino
  64. Catalogo manoscritto della quadreria Gattino, ora Riccardi di Netro a Torino
  65. Cataloghi antichi manoscritti delle pitture già appartenenti alla quadreria del Re di Sardegna
  66. Pacco di spogli d’archivio “Lettere Ministri, Controlli, Patenti etc.”
  67. Carte personali riguardanti il Congresso di Storia dell’Arte Roma 1912
  68. Carte personali
  69. Miscellanea indefinibile
  70. Pacco di 25 clichés del catalogo della Regia Pinacoteca di Torino
  71. Una copia del catalogo della Regia Pinacoteca di Torino, con note manoscritte relative a correzioni ed aggiunte per una futura edizione. Lasciato alla Pinacoteca
  72. G. Claretta, I Reali di Savoia con note manoscritte del Vesme. Siegfried Weber, Die Bergunder der Piemonteser Malerschule/ Due copie di studi su Martino Spanzotti del Vesme/ Due volumetti con riproduzioni di ritratti del Museo del Prado, Madrid/ Descrizione del Reale Palazzo di Clemente Rovere con note manoscritte del Vesme. In Pinacoteca
  73. G. Colombo, Documenti e notizie su artisti vercellesi, Vercelli 1883 (con numerose note manoscritte del Vesme)
  74. (75) Dufour et Rabut, Peintres et peintures in Savoye aux XIIIème et XIXème siècles, Chambéry 1870 «con note manoscritte del Vesme»
  75. (76) Selwyn Brinton, Bartolozzi and his pupils in England, London. Restituito eredi
  76. (74) Vesme: Van Dyck peintre de portraits des Princes de Savoye/ Saggio di iconografia sabauda/ Sull’acquisto fatto da Carlo Emanuele III della quadreria del Principe Eugenio di Savoia/ Torquato Tasso e il Piemonte
  77. Anonimo, Histoire d’Ancio et Lucine, Bristol editore Gutch circa 1810 con un’incisione del Bartolozzi
  78. Memorie della Società Colombara Fiorentina, Firenze 1747-1752 due volumi
  79. Boutowsky, monografia su Stefano Della Bella
  80. Guida d’Asti, Ivrea Viassone s.d.
  81. Vittorio Alfieri la vita e rime, Milano Hoepli 1917
  82. Pacco di calchi di medaglie
  83. Cassa grande legno contenente fotografie di varie opere d’arte

N.B. Sono stati restituiti tutti i manoscritti e le note relative al Bartolozzi (49, 49 bis, 50, 50 bis, 51, 51 bis, 52, 53, 76) monografia già in corso di stampa presso editori inglesi e di cui gli eredi si prendono, essi stessi, direttamente la cura (nota di G. Pacchioni).

6.B. Torino, SPABA, uffici, Inventario generale, Inventario corrente dattiloscritto a cura di Laura Gatto Monticone e Ilaria Bibollet (1998)2:

CAT. 1- Schede

[scatola 1]

Schede Aa- Boud. Note: Pubblicate nel I volume

Schede Boucha-Dauz. Note: Pubblicate nel I e nel II volume

Schede Dadei-Guzzi. Note: Pubblicate nel II volume

[scatola 2]

Schede H-Q. Note: Pubblicate nel II e III volume

Schede P. Note: Pubblicate nel III volume

Schede T. Note: Pubblicate nel III volume

Schede R-Z. Note: Pubblicate nel III volume

[scatola 3]

Schede pubblicate nel IV volume, lettere A-N

Schede pubblicate nel IV volume, lettere O-Z

Schede sparse pubblicate nei primi tre volumi. Note: Pubblicate nel IV volume

  • 3   Il materiale delle cartelle 3 e 4 si riferisce alle voci de Le Peintre-Graveur italien rimaste in (...)

Schede sparse non pubblicate3

Schede di artisti anteriori al XVI secolo, dalla lettera A alla C, pubblicate

  • 4   La cartella conserva la scheda di Pietro da Torino (nelle versioni originale e dattiloscritta) e (...)

Miscellanea di autori anteriori al sedicesimo secolo, non pubblicati4

[mazzo 4]

Schede per località: Alessandria, Fossano, Grugliasco, Ivrea, Moncalieri, Novara, Ossola, Rivoli, Saluzzo, Susa, Villafranca, Tortona, Varallo Sesia, Vercelli, Vigevano

Schede per località: arte in altre parti del Piemonte incluse o escluse dal Ducato di Savoia (circa 1550-1580)

Schede per autore: Giovenale Boetto

Schede per autore: Francesco Brambilla di Bologna, B.D. Vassellieu. Note: Pubblicate nel I e nel III volume

Schede per autore: Guglielmo Caccia detto il Moncalvo e famiglia

Schede per autore: Tiziano Vecellio e i suoi due ritratti di Emanuele Filiberto. Note: Pubblicata nel III volume

  • 5   Insieme con alcuni appunti su medaglisti, la cartella conserva le voci rimaste inedite, benché gi (...)

Schede per autore: I Chrieger tipografi xilografi (pubblicata), medaglisti e medaglie, Giacomo Barozzi detto il Vignola (pubblicati), varie schede5

Schede per autore: scultori

Schede per autore: disegnatori e incisori. Note: Non pubblicate

  • 6   Le cartelle 9 e 10 si riferiscono a voci de Le Peintre-Graveur italien rimaste inedite.

Schede per autore: incisori piemontesi. Filippo e Ferdinando di Breme. Carlo Domenico Mellina, Pietro Palmieri, Damiano Pernati, Michele Pechenino, Porporato, Placido Benedetto di Savoia, Luigi Valperga, Carlo Enrico di San Martino, vari. Schede. Note: Pubblicate in parte6

Indice delle Schede

[scatola 5]

  • 7   Lo schedario contiene frequenti integrazioni di Lorenzo Rovere, intervallate da qualche sporadico (...)

Schedario per località pubblicato nel IV volume7

Glossario delle schede

  • 8   Inedite.

Schede di monete antiche8

M. Troche, Coup-d’oeil historique, topographique et religeux sur le Royaume de Sardaigne, Paris 1844

G. Colombo, Documenti e notizie intorno agli artisti vercellesi, Vercelli 1883

C. Dufour, F. Rabut, Les Peintres et les Peintures en Savoie du XIIIème au XIXème siècle, Chambery 1870

B. Buscalioni, La Chiesa di san Sebastiano in Pecetto Torinese, Torino 1909; A. Baudi di Vesme, Martino Spanzotti maestro del Sodoma, in “L’Archivio Storico dell’Arte”, II, fasc. X, estratto; lettera di consegna del professor Gian Giorgio Massara.

CAT. 2- Materiale preparatorio alla redazione delle schede

[mazzo 6]

  • 9   Nel IV volume delle Schede alcuni carteggi risultano citati ma non riportati per esteso, come ad (...)

Quaderni di appunti relativi ad artisti, utilizzati per la pubblicazione del quarto volume: gli Oldoni di Vercelli, Sodoma, i Giovenone, i Lanino di Vercelli, Macrino d’Alba, Giovanni Mazone, Giovanni Mirallieti e Ludovico Brea, i Gioannetti e la fabbrica di Vinovo, autori vari9

[mazzo 7]

  • 10   La cartella contiene il materiale preparatorio per lo studio su Vittorio Alfieri, pubblicato post (...)

Schede preparatorie per autore: Vittorio Alfieri10

Schede preparatorie per autore: Alessandro Ardente pittore

Schede preparatorie per autore: il Caroto a Casale

Schede preparatorie per autore: articoli a stampa su Defendente Ferrari

Schede preparatorie per autore: Stefano Della Bella. Note: Fotografie 3

  • 11   Alla voce delle Schede “I Giovenone” non risulta pubblicata la corrispondenza di Vesme.

Schede preparatorie per autore: Giovenone. Note sparse11

Schede preparatorie per autore: I Lanino

Schede preparatorie per autore: Piranesi

Schede preparatorie per autore: Reverdino incisore

Schede preparatorie per autore: Francesco Villamena. Note: Alcune parti sono state pubblicate nel III volume

  • 12   La cartella si riferisce a voci rimaste inedite per Le Peintre-Graveur italien.

Schede preparatorie per autore: Francesco Zuccarelli, Anton Maria Zanetti, Battista Zelotti12

[mazzo 8]

Schede preparatorie per autore: Notizie su incisori

Schede preparatorie per autore: architetti, ingegneri militari e civili e i Castellamonte; incisori rame e xilografi; miniatori; fonditori e bronzisti; zecchieri, medaglisti, mosaicisti; orefici e argentieri; armaioli; ricamatrici

  • 13   La cartella 1 non risulta pubblicata poiché pertinente alla storia dell’incisione; è rimasta ined (...)

Schede preparatorie per autore “secondo il Rovere senza importanza”: Giovan Battista Tiepolo, Perin del Vaga, Jacques Yverni, Franz Floris, Raffaello Sanzio, Paul Mignard, Luca Cambiaso, Jean François Rigaud, Andreas Rico, Hans Holbein il Giovane, il Maestro della Pala Sforzesca, Hans Memling, Leonardo da Vinci, arazzi e ricamatori, personaggi vari13

[mazzo 9]

Schede preparatorie per località: quaderni di appunti relativi a località, utilizzati per la pubblicazione del quarto volume: Nizza Marittima, Casale, Asti, Pinerolo, Vercelli, Ducato di Savoia, Alba, Trino, Territorio

  • 14   Il mazzo 9 conserva molti carteggi che spesso nelle Schede sono stati soltanto citati, ma non rip (...)

Schede preparatorie per località: note sparse relative a località diverse14

[mazzo 10]

Schede preparatorie per argomento: note varie su arazzi

Schede preparatorie per argomento: ceramica in Piemonte

Schede preparatorie per argomento: chiesa di San Filippo. Note: Fotografie 2

Schede preparatorie per argomento: ritratti sabaudi. Note, fotografie. Note: Fotografie 10

Schede preparatorie per argomento: Ritratti vari. Note. Fotografie. Note: Fotografia 1

Schede preparatorie di argomento vario: schede Vesme restituite, ma non copiate, perché già pubblicate integralmente

Schede preparatorie di argomento vario: corrispondenza su autori vari

Schede preparatorie di argomento vario: schedatura dei fondi “Lettere Ministri” e “Patenti Piemonte”

Schede preparatorie di argomento vario: opuscolo a stampa di Placci, su B. Berenson

Schede preparatorie di argomento vario: indice dei libri riguardanti le arti del disegno esistenti in Biblioteca Nazionale di Torino e Biblioteca del Re di Torino

Schede preparatorie di argomento vario: schedatura di inventari di beni e di oggetti d’arte conservati presso l’Archivio di Stato, la Biblioteca Reale e l’Accademia Albertina

Schede preparatorie di argomento vario: elenco degli accademici di San Luca

Schede preparatorie di argomento vario: quadreria del Re di Sardegna. Contratto di vendita del Palazzo Durazzo di Genova

Schede preparatorie di argomento vario: galleria Gattino-Ricardi di Netro

Schede preparatorie di argomento vario: incisioni, varie

  • 15   Oltre al materiale riferibile alle ricerche di Lorenzo Rovere (il fascicolo sulla chiesa di San F (...)

Schede preparatorie di argomento vario: miscellanea15

Schede preparatorie di argomento vario: bibliografia

CAT. 3- Fotografie

[mazzo 11]

Fotografie di opere per autore: Defendente Ferrari. Note: Fotografie 31

Fotografie di opere per autore: quadri restaurati dal Farina conservati a Philadelphia. Note: Fotografie 21

Fotografie di opere per autore: Giovenone. Note: Fotografie 15

Fotografie di opere per autore: Lanino e scuola. Note: Fotografie 25

Fotografie di opere per autore: Incisori italiani . Note: Fotografie 69

Fotografie di opere per autore: Pittori del Piemonte. Note: Fotografie 28

[mazzo 12]

Fotografie di opere per località: Acqui e Nizza. Note: Fotografie 6

Fotografie di opere per località: Casale. Note: Fotografie 64

Fotografie di opere per località: varie. Note: Fotografie 60

Fotografie di opere varie

Fotografie di opere varie. Note: Fotografie 66

Fotografie di opere varie. Note: Fotografie 54

CAT. 4- Carte relative all’attivita’ di Vesme

[mazzo 13]

Congedo illimitato dall’esercito di Baudi di Vesme 1876

Pareri e comunicazioni su opere d’arte 1892-1920

Corrispondenza diretta al Vesme come direttore della Regia Pinacoteca di Torino 1899-1936

Corrispondenza relativa alla pubblicazione de Le Peintre Graveur di Vesme 1905-1908

Expertise richieste al Vesme 1906-1913

Invito a far parte della “Commissione giudicatrice per una pubblicazione storica su Torino e il Piemonte nel Risorgimento italiano”, 1911

Nomina del Vesme a socio onorario dell’Associazione Archeologica Romana, 1911

Carte personali del Vesme riguardanti la sua partecipazione al Congresso Internazionale di Storia dell’Arte a Roma, 1912

Corrispondenza diretta al Vesme come segretario della Regia Deputazione di Storia Patria

Corrispondenza diretta al Vesme per l’invio di un suo studio su Giovanni Martino Spanzotti, 1918

Corrispondenza con la Direzione delle Belle Arti, 1921-1922

Bozze corrette della comunicazione del Vesme al Congresso Internazionale di Storia dell’Arte di Parigi, 1922

Conferenza di Brinckmann. Corrispondenza, articoli di giornale, 1935

Corrispondenza relativa alle schede Vesme, 1963-1993

CAT. 5 - Carte personali del Vesme

Fotografie. Note: s.d.

Corrispondenza generica 1862-1906

Reazioni alle dimissioni di C. Ricci da direttore generale delle Belle Arti 1910

Commemorazione di Antonio Manno 1911-1913

Onoranze e commemorazioni 1912

Saggio di R. Papini “Pitture inedite del Sodoma e del Beccafumi”

Corrispondenza con la Società 1920

  • 16   L’intero mazzo 13 risulta non pubblicato.

Nomina di Petitti a presidente della Commissione conservatrice dei monumenti della provincia di Cuneo 192216.

Fig. 1

Fig. 1

Cerchia di Giovanni Antonio Bazzi detto il Sodoma (attr. a), Madonna con Gesù Bambino e san Giovannino, primo quarto del XVI secolo, Torino, Galleria Sabauda, inv. 549, cat. 57

1Il dipinto, riprodotto da Secondo Pia, fu acquistato dalla Regia Pinacoteca di Torino come opera di Orazio Alfani nel 1890 dal professor Goldoni di Modena; pochi anni Adolfo Venturi lo assegnò a Bernardino Lanino (Torino, SPABA, Archivio Vesme, m. 11, c. “Lanino e scuola”, n. 2, stampa all’albumina incollata su cartoncino).

Fig. 2

Fig. 2

Giovanni Martino Spanzotti, Madonna in trono con Gesù Bambino, 1480 c., Torino, Galleria Sabauda, inv. 225, cat. 29bis.

2La tavola entrò nelle raccolte del museo nel 1899 dalla collezione Segré. L’acquisto della prima opera firmata del pittore casalese inaugurò una nuova stagione di dibattito sulla scuola pittorica locale di Quattro e Cinquecento, consentendo agli studiosi di formulare le prime ipotesi sul catalogo di Spanzotti e sull’articolazione della sua bottega (Torino, SBSAEP, Fototeca, Torino. Galleria Sabauda, FS_TO4504, stampa all’albumina incollata su cartoncino, Ernesto Balbo Bertone di Sambuy). Su concessione del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo.

Fig. 3

Fig. 3

Planimetria della Regia Pinacoteca di Torino (da Baudi di Vesme 1899):
I. Casa Savoia
II. Scuola piemontese dei secoli XV e XVI
III. Scuola piemontese dei secoli XV e XVI
IV. Scuola piemontese dei secoli XV e XVI
V. Scuola piemontese dei secoli XVII, XVIII e XIX
VI. Scuola toscana dei secoli XV e XVI
VII. Scuole lombarda, romana, umbra, ferrarese e veneta dei secoli XV e XVI
VIII. Smalti di A. Constantin
IX. Incisioni e disegni (sottoposti a rotazione periodica)
X. Scuola fiamminga dei secoli XV, XVI e XVII
XI. Scuola fiamminga del secolo XVII
XII. Scuole tedesca e spagnola dei secoli XVI, XVII e XVIII
XIII. Scuola francese dei secoli XVI, XVII e XVIII
XIV. Scuola olandese dei secoli XVI e XVII
XV. Scuola olandese dei secoli XVII e XVIII (paesaggi)
XVI. Scuole lombarda, toscana e romana dei secoli XVII e XVIII
XVII. Scuola bolognese dei secoli XVII e XVIII
XVIII. Scuole bolognese e genovese dei secoli XVII e XVIII
XIX. Scuola veneta del secolo XVI
XX. Scuola veneta dei secoli XVI, XVII e XVIII
XXI. Battaglie (J. Huctembourg)
XXII. /.

Giovanni Antonio Bazzi detto il Sodoma, Madonna con Gesù Bambino e i santi Lucia, Caterina, Girolamo e Giovanni Battista, 1513 c., Torino, Galleria Sabauda, inv. 233, cat. 63.

3La prima ripresa, effettuata dalla ditta Brogi, documenta l’opera prima del restauro eseguito da Orfeo Orfei nel 1902. La fotografia Alinari presenta il dipinto a intervento concluso (Torino, SBSAEP, Fototeca, Torino. Galleria Sabauda, FS_TO46_54-53, stampe alla gelatina ai sali d’argento montate su cartoncino). Su concessione del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo.

Fig. 6

Fig. 6

Giovanni Perosino, Salvator mundi, Torino, Galleria Sabauda, 1520, inv. 222, cat. 38bis.

4Il dipinto venne acquistato dal museo nel 1908 dalla famiglia Cuttica di Gattinara grazie all’intermediazione di Gustavo Frizzoni (Torino, SPABA, Archivio Vesme, m. 12, c. 5, f. “Varie”, s.n., stampa alla gelatina ai sali d’argento montata su cartoncino).

Fig. 7

Fig. 7

Gian Giacomo Gavazzi, Madonna con Gesù Bambino, san Giovanni Battista e una santa, 1510-1515, già Roma, Augusto Jandolo.

5Su consiglio di Frizzoni, nel 1906 Vesme rinunciò ad acquistare l’opera, propostagli da Corrado Ricci, per privilegiare l’ingresso in museo di opere di scuola piemontese (Torino, SPABA, Archivio Vesme, m. 12, c. 6, s.n., stampa all’albumina).

Fig. 8

Fig. 8

Gerolamo Giovenone, Disputa al tempio, 1513, Jacksonville (Florida), Cummer Museum of Art and Gardens, inv. AP.1981.1.1.

6Nel 1902 la tavola, di proprietà del signor Martin Four di Avignone, veniva proposta in vendita alla Regia Pinacoteca di Torino (Torino, SPABA, Archivio Vesme, m. 12, c. 6, s.n., stampa all’albumina incollata su cartoncino, Giancarlo Dall’Armi).

7Torino, Regia Pinacoteca, la parete ovest della sala XVIII dedicata alle scuole bolognese e genovese, post 1923. La ripresa appartiene alla campagna fotografica eseguita a ridosso della nomina di Guglielmo Pacchioni a nuovo direttore della galleria torinese per documentare le condizioni del percorso espositivo progettato e realizzato da Vesme (Torino, SBSAEP, Fototeca, “Fotografie ante sistemazione”, FS_SN_127). Su concessione del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo - SBEAP TO - Archivio fotografico.

8Torino, Regia Pinacoteca, la parete ovest della sala XX, dedicata alla scuola veneta, e la parete nord della sala XIII, riservata a quella francese, post 1923 (Torino, SBSAEP, Fototeca, “Fotografie ante sistemazione”, FS_SN_125, 134). Su concessione del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo.

9Torino, Regia Pinacoteca, la parete nord della sala XIII, riservata a quella francese, post 1923 (Torino, SBSAEP, Fototeca, “Fotografie ante sistemazione”, FS_SN_134). Su concessione del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo - SBEAP TO - Archivio fotografico.

10Partecipanti al X Congresso internazionale di storia dell’arte a Roma, 1912. La fotografia, scattata da G. Tetti, venne pubblicata su “Il Giornale d’Italia” di domenica 20 ottobre 1912 (Torino, SPABA, Archivio Vesme, m. 13, c. 8, stampa alla gelatina ai sali d’argento).

Fig. 13

Fig. 13

Giovanni Martino Spanzotti, Adorazione del Bambino, 1480-1485, Torino, Museo Civico d’arte antica – Palazzo Madama, inv. 373.

11Già nella chiesa di San Domenico di Trino (VC), l’opera fu riprodotta dallo studio Dall’Armi (Torino, SPABA, Archivio Vesme, m. 11, c. “Pittori vari del Piemonte”, n. 18bis, stampa alla gelatina ai sali d’argento). Nonostante la presenza di numerosi restauri, Vesme la giudicò autografa di Spanzotti, sulla scorta dell’attribuzione proposta da Siegfried Weber (Baudi di Vesme 1982, p. 1675).

Fig. 14

Fig. 14

Maestri della Pala Tana, Adorazione del Bambino, 1503, Chieri (TO), battistero della collegiata di Santa Maria della Scala.

12La fotografia, eseguita dall’Istituto di Arti Grafiche di Bergamo durante la campagna fotografica svolta sul territorio piemontese nel 1910 su incarico del Museo Civico di Torino, venne donata a Vesme da Cesare Bertea. In quegli anni il polittico alimentò il dibattito storiografico per via della sua discussa autografia, come testimoniano anche le note manoscritte di Vesme a tergo della ripresa: «Defendente de’ Ferrari o Martino Spanzotti?» (Torino, Archivio Vesme, m. 11, c. 1, n. 5, stampa alla gelatina ai sali d’argento incollata su cartoncino).

Fig. 15

Fig. 15

Gandolfino da Roreto, Madonna con Gesù Bambino e i santi Pietro e Dalmazzo, 1510-1515, Quargnento (AL), chiesa di San Dalmazzo.

13L’assegnazione di Vesme a Giovanni Quirico da Tortona sconfessava l’improbabile attribuzione a Defendente Ferrari avanzata da Weber nel 1911. Negli anni Venti del XX secolo l’ipotesi del conte veniva condivisa, seppur in forma dubitativa, anche da Lorenzo Rovere (Torino, SPABA, Archivio Vesme, m. 12, c. 4 “Varie”, n. 10, stampa alla gelatina ai sali d’argento; L. Rovere in Baudi di Vesme 1982, p. p. 1669).

Fig. 16

Fig. 16

Gandolfino da Roreto, Sant’Anna e la sua discendenza, 1510 c., Casale Monferrato (AT), chiesa di chiesa di Sant’Antonio (già in Santa Maria degli Angeli).

14Vesme dissentiva dall’attribuzione a Martino Spanzotti proposta da Robert Henry Hobart Cust e assegnava l’opera al fratello Francesco (Torino, SPABA, Archivio Vesme, m. 12, c. 2, stampa alla gelatina ai sali d’argento). Nel suo notiziario, alla voce Casale annotava: «1) nella chiesa di Sant’Antonio. Polittico rappresentante la genealogia della Vergine Maria, l’Annunciazione, san Francesco, sant’Antonio abate. Dipinto di Francesco Spanzotti. Notificato il 25 novembre 1909 a don Stefano Foronico, rettore della chiesa» (Baudi di Vesme 1982, p. 1667). Lorenzo Rovere ricondusse la pala alla cerchia gandolfiniana (ivi, p. 1719).

Fig. 17

Fig. 17

Giovanni Battista Zelotti (1526 c.-1578), Scena di sacrificio (Bologna, Pinacoteca Nazionale, Gabinetto Disegni e Stampe, vol. XXXVI, PN 7535); Giulio Benso (1592-1668), San Francesco d’Assisi (ivi, vol. IX, 4892) e San Giovanni Battista (ivi, vol. IX, 4893).

15Sul retro del fotomosaico Vesme appuntava: «Giulio Benso, pinacoteca di Bologna. Zelotti, pinacoteca di Bologna» (Torino, SPABA, Archivio Vesme, m. 11, c. “Incisori”, fotomosaico di 3 stampe positive all’albumina).

Fig. 18

Fig. 18

Pietro Novelli (1603-1647), La Trinità con santi e sante palermitani, ubicazione sconosciuta (già nel convento dei Cappuccini di Palermo).

16Sul verso della ripresa Vesme annotava: «Francesco Novelli siciliano. La stampa originale è al Museo di Palermo. È smarginata. Fotografia gentilmente eseguitami dal prof. Salinas, direttore del Museo di Palermo, settembre 1902» (Torino, SPABA, Archivio Vesme, m. 11, c. “Incisori”, stampa all’albumina). Nella redazione della voce per Le Peintre-Graveur italien, rimasta manoscritta, Vesme corresse il nome dell’artista in Pietro (ivi, sc. 3, c. 4, f. “Pietro Novelli il Monrealese”).

Notes

1   Si riporta la trascrizione integrale del documento manoscritto redatto dalla commissione incaricata dal Ministero della Pubblica Istruzione di vagliare le carte di Vesme all’indomani della sua scomparsa. Le parti segnalate in corsivo sono autografe di Guglielmo Pacchioni.

2   L’Inventario corrente che qui si riporta è corredato da commenti in nota a cura di chi scrive sulla base di un confronto tra le “Carte” e i quattro volumi delle Schede Vesme.

3   Il materiale delle cartelle 3 e 4 si riferisce alle voci de Le Peintre-Graveur italien rimaste inedite.

4   La cartella conserva la scheda di Pietro da Torino (nelle versioni originale e dattiloscritta) e alcune trascrizioni di documenti escluse dalla pubblicazione.

5   Insieme con alcuni appunti su medaglisti, la cartella conserva le voci rimaste inedite, benché già accompagnate da una loro versione dattiloscritta, di Pinturicchio, Antonio Trucchi, Fermo Stella e Antonio di Scalcino.

6   Le cartelle 9 e 10 si riferiscono a voci de Le Peintre-Graveur italien rimaste inedite.

7   Lo schedario contiene frequenti integrazioni di Lorenzo Rovere, intervallate da qualche sporadico inserimento di Vittorio Viale, che non sempre sono state riportate nel IV volume delle Schede. Si segnalano in proposito le voci di Rovere relative alle opere di Defendente Ferrari e di Spanzotti esistenti nelle collezioni private e in quelle pubbliche non torinesi, quella su Gaudenzio Ferrari (escluse le collezioni pubbliche di Torino e Vercelli e Milano) e alcune note su località (Viarigi). Nella medesima cartella è ricoverato un taccuino di Vesme inedito, composto da elenchi di note tratte da documenti d’archivio.

8   Inedite.

9   Nel IV volume delle Schede alcuni carteggi risultano citati ma non riportati per esteso, come ad esempio quelli intercorsi tra Vesme e Robert Henry Hobart Cust, il conte Olivier Costa di Beauregard, Roberto Papini e Federico Hermanin relativamente al Cristo portacroce attribuito al Sodoma e la corrispondenza su Macrino d’Alba, come conferma la busta “Macrino non pubblicare”.

10   La cartella contiene il materiale preparatorio per lo studio su Vittorio Alfieri, pubblicato postumo: A. Baudi di Vesme, I tre intoppi amorosi di Vittorio Alfieri. Con note sui ritratti alfieriani, a cura di E. Patetta, in «Giornale Storico della Letteratura Italiana», vol. XC, f. 268-269, 1927, pp. 1-64.

11   Alla voce delle Schede “I Giovenone” non risulta pubblicata la corrispondenza di Vesme.

12   La cartella si riferisce a voci rimaste inedite per Le Peintre-Graveur italien.

13   La cartella 1 non risulta pubblicata poiché pertinente alla storia dell’incisione; è rimasta inedita anche la cartella 3, giudicata da Rovere «senza importanza», nella quale si trovano documenti eterogenei relativi a opere e artisti rappresentati nelle collezioni della Regia Pinacoteca di Torino (tra gli altri Hans Memling, Paul Mignard, Jacques Iverny e Luca Cambiaso) o riguardanti l’attività svolta da Vesme come soprintendente (il caso del trafugamento della serie tiepolesca della Gerusalemme liberata, alcuni preventivi di restauro della ditta milanese Porta). In essa è conservata anche la corrispondenza di Vesme con il parroco Clelio Gaggi (Carbonara Scrivia, 3 luglio 1913 e 12 novembre 1915), il prevosto Garibotti (Comuneglia, Varese Ligure, 8 dicembre 1914), Giuseppe Bres (Nizza, 26 agosto 1914), Luigi di Masino (Masino, 27 ottobre 1915), Francesco Gasparolo (Alessandria, 24 giugno 1916), G. Gloria (Torino, Società Whist, 29 maggio 1919). Nel medesimo fascicolo si trovano inoltre il dossier dedicato a Pasquale Farina, il manoscritto di Vesme sulla Real Fabbrica di arazzi a Torino e l’epistolario relativo alla partecipazione dello studioso torinese al congresso sull’arte pubblica di Bruxelles del 1898.

14   Il mazzo 9 conserva molti carteggi che spesso nelle Schede sono stati soltanto citati, ma non riportati integralmente: la corrispondenza con Casimiro Turletti (Savigliano, 9 agosto 1889), Francesco Negri (Casale Monferrato, 3 giugno 1908), Jocelyn Costa di Beauregard (16 ottobre 1910, 27 maggio 1912), Cesare Viazzi (Padova, 12 ottobre 1912), Alessandro Roccavilla (Biella, 17 e 22 settembre 1923), Giuseppe Arnaldi (Farigliano, 22 novembre 1908), Giuseppe Diverio (Torino, 18 aprile 1902, 28 febbraio 1911) e Celestino Aluffi (Torino, 18 gennaio 1899, 20 gennaio 1900). Le note sparse nella cartella 2 sono state in qualche caso segnalate ma non trascritte per esteso.

15   Oltre al materiale riferibile alle ricerche di Lorenzo Rovere (il fascicolo sulla chiesa di San Filippo Neri di Torino), il mazzo conserva alcune note sugli arazzi che non sono state pubblicate (c. 1), così come quelle sulla ceramica che sono state separate dal fascicolo “I Gioannetti e la fabbrica di Vinovo” a cui appartenevano in origine (c. 2), tutta la corposa documentazione relativa alla ritrattistica dinastica (cc. 4-5) e i carteggi conservati nella cartella 7 (in cui si trovano alcune lettere di Luigi Cantalamessa, Corrado Ricci e Federico Arborio Mella). Medesima sorte è toccata alle buste seguenti, che contengono le trascrizioni dalle lettere patenti dell’Archivio di Stato di Torino (m. 10, c. 8 “Lettere Ministri Roma Torino/Venezia Torino/Napoli Torino/Parigi Torino/Milano Torino/Controllo antico/Controllo nuovo/Patenti Piemonte”), degli indici dei libri sulle arti del disegno conservati nelle biblioteche Nazionale e Reale della città (m. 10, c. 10), di inventari e cataloghi delle raccolte dinastiche e delle collezioni della Reale Galleria di Torino, sino alla miscellanea che chiude il faldone.

16   L’intero mazzo 13 risulta non pubblicato.

Table des illustrations

Titre Fig. 1
Légende Cerchia di Giovanni Antonio Bazzi detto il Sodoma (attr. a), Madonna con Gesù Bambino e san Giovannino, primo quarto del XVI secolo, Torino, Galleria Sabauda, inv. 549, cat. 57
URL http://books.openedition.org/ledizioni/docannexe/image/4359/img-1.jpg
Fichier image/jpeg, 770k
Titre Fig. 2
Légende Giovanni Martino Spanzotti, Madonna in trono con Gesù Bambino, 1480 c., Torino, Galleria Sabauda, inv. 225, cat. 29bis.
URL http://books.openedition.org/ledizioni/docannexe/image/4359/img-2.jpg
Fichier image/jpeg, 1009k
Titre Fig. 3
Légende Planimetria della Regia Pinacoteca di Torino (da Baudi di Vesme 1899):I. Casa SavoiaII. Scuola piemontese dei secoli XV e XVIIII. Scuola piemontese dei secoli XV e XVIIV. Scuola piemontese dei secoli XV e XVIV. Scuola piemontese dei secoli XVII, XVIII e XIX VI. Scuola toscana dei secoli XV e XVI VII. Scuole lombarda, romana, umbra, ferrarese e veneta dei secoli XV e XVIVIII. Smalti di A. ConstantinIX. Incisioni e disegni (sottoposti a rotazione periodica)X. Scuola fiamminga dei secoli XV, XVI e XVIIXI. Scuola fiamminga del secolo XVIIXII. Scuole tedesca e spagnola dei secoli XVI, XVII e XVIIIXIII. Scuola francese dei secoli XVI, XVII e XVIIIXIV. Scuola olandese dei secoli XVI e XVIIXV. Scuola olandese dei secoli XVII e XVIII (paesaggi)XVI. Scuole lombarda, toscana e romana dei secoli XVII e XVIIIXVII. Scuola bolognese dei secoli XVII e XVIIIXVIII. Scuole bolognese e genovese dei secoli XVII e XVIIIXIX. Scuola veneta del secolo XVIXX. Scuola veneta dei secoli XVI, XVII e XVIIIXXI. Battaglie (J. Huctembourg)XXII. /.
URL http://books.openedition.org/ledizioni/docannexe/image/4359/img-3.jpg
Fichier image/jpeg, 187k
Titre Fig. 4-5
URL http://books.openedition.org/ledizioni/docannexe/image/4359/img-4.jpg
Fichier image/jpeg, 741k
Légende Giovanni Antonio Bazzi detto il Sodoma, Madonna con Gesù Bambino e i santi Lucia, Caterina, Girolamo e Giovanni Battista, 1513 c., Torino, Galleria Sabauda, inv. 233, cat. 63.
URL http://books.openedition.org/ledizioni/docannexe/image/4359/img-5.jpg
Fichier image/jpeg, 789k
Titre Fig. 6
Légende Giovanni Perosino, Salvator mundi, Torino, Galleria Sabauda, 1520, inv. 222, cat. 38bis.
URL http://books.openedition.org/ledizioni/docannexe/image/4359/img-6.jpg
Fichier image/jpeg, 726k
Titre Fig. 7
Légende Gian Giacomo Gavazzi, Madonna con Gesù Bambino, san Giovanni Battista e una santa, 1510-1515, già Roma, Augusto Jandolo.
URL http://books.openedition.org/ledizioni/docannexe/image/4359/img-7.jpg
Fichier image/jpeg, 446k
Titre Fig. 8
Légende Gerolamo Giovenone, Disputa al tempio, 1513, Jacksonville (Florida), Cummer Museum of Art and Gardens, inv. AP.1981.1.1.
URL http://books.openedition.org/ledizioni/docannexe/image/4359/img-8.jpg
Fichier image/jpeg, 804k
Titre Fig. 9
URL http://books.openedition.org/ledizioni/docannexe/image/4359/img-9.jpg
Fichier image/jpeg, 316k
Titre Fig. 10
URL http://books.openedition.org/ledizioni/docannexe/image/4359/img-10.jpg
Fichier image/jpeg, 346k
Titre Fig. 11
URL http://books.openedition.org/ledizioni/docannexe/image/4359/img-11.jpg
Fichier image/jpeg, 694k
Titre Fig. 12
URL http://books.openedition.org/ledizioni/docannexe/image/4359/img-12.jpg
Fichier image/jpeg, 486k
Titre Fig. 13
Légende Giovanni Martino Spanzotti, Adorazione del Bambino, 1480-1485, Torino, Museo Civico d’arte antica – Palazzo Madama, inv. 373.
URL http://books.openedition.org/ledizioni/docannexe/image/4359/img-13.jpg
Fichier image/jpeg, 899k
Titre Fig. 14
Légende Maestri della Pala Tana, Adorazione del Bambino, 1503, Chieri (TO), battistero della collegiata di Santa Maria della Scala.
URL http://books.openedition.org/ledizioni/docannexe/image/4359/img-14.jpg
Fichier image/jpeg, 954k
Titre Fig. 15
Légende Gandolfino da Roreto, Madonna con Gesù Bambino e i santi Pietro e Dalmazzo, 1510-1515, Quargnento (AL), chiesa di San Dalmazzo.
URL http://books.openedition.org/ledizioni/docannexe/image/4359/img-15.jpg
Fichier image/jpeg, 709k
Titre Fig. 16
Légende Gandolfino da Roreto, Sant’Anna e la sua discendenza, 1510 c., Casale Monferrato (AT), chiesa di chiesa di Sant’Antonio (già in Santa Maria degli Angeli).
URL http://books.openedition.org/ledizioni/docannexe/image/4359/img-16.jpg
Fichier image/jpeg, 719k
Titre Fig. 17
Légende Giovanni Battista Zelotti (1526 c.-1578), Scena di sacrificio (Bologna, Pinacoteca Nazionale, Gabinetto Disegni e Stampe, vol. XXXVI, PN 7535); Giulio Benso (1592-1668), San Francesco d’Assisi (ivi, vol. IX, 4892) e San Giovanni Battista (ivi, vol. IX, 4893).
URL http://books.openedition.org/ledizioni/docannexe/image/4359/img-17.jpg
Fichier image/jpeg, 835k
Titre Fig. 18
Légende Pietro Novelli (1603-1647), La Trinità con santi e sante palermitani, ubicazione sconosciuta (già nel convento dei Cappuccini di Palermo).
URL http://books.openedition.org/ledizioni/docannexe/image/4359/img-18.jpg
Fichier image/jpeg, 902k