Version classiqueVersion mobile

1. Seminario Nazionale di Biblioteconomia

 | 
Gianfranco Crupi

RASSEGNA DELLE RICERCHE

Architettare la biblioteca: architetture e servizi bibliotecari civici nel Veneto di oggi

Mattia Fortunati

Note de l’auteur

Tesi di Laurea triennale

Corso di laurea in “Storia”
Università degli studi di Padova

Tesi discussa il 13 luglio 2013
Relatrice prof.ssa Mariella Magliani

Texte intégral

1Il lavoro ha come argomento principale il rapporto tra l’architettura ed i servizi in biblioteche di nuova o recente costruzione in Veneto (con una parentesi in Toscana). L’obiettivo era quello di analizzare prima dal punto di vista teorico e successivamente dal punto di vista pratico il rapporto tra architetture e servizi.

 

2L’argomento viene affrontato in tre parti, organizzate quasi ad imbuto La tesi è costituita da tre parti: dopo un’introduzione su due esempi europei, si analizza il modello di quella che può essere definita una “biblioteca ideale”, tenendo presente il punto di vista italiano sull’argomento. Successivamente viene analizzata la situazione, soprattutto giuridica, del Veneto riguardo alle biblioteche. Infine vengono analizzate 6 biblioteche di recente costruzione (5 venete più una toscana), traendo ispirazione dalle schede usate nel libro “Biblioteche per la città. Nuove prospettive di un servizio pubblico” di Anna Galluzzi: fondamentale è il rapporto tra la loro struttura e i servizi che offrono. La tesi ha uno sviluppo piramidale: si parte dalla realtà europea (introduzione), si passa poi dalla parte prima (Italia) e dalla parte seconda (Veneto), per finire con le biblioteche nel loro piccolo: nello specifico sono state visitate le biblioteche di Arzignano (VI), Montebelluna (TV), Castelfranco Veneto (TV), Resana (TV), Abano Terme (PD) e Pistoia. A livello di fonti è stata fatta una scelta di varietà: Muscogiuri, Solimine, Galluzzi, Agnoli, Ridi per la prima parte; per la seconda molto hanno inciso le fonti del diritto regionale del Veneto; infine, per la terza parte, la fonte principale è stata l’esperienza personale maturata durante le visite alle varie biblioteche analizzate.

 

3A livello di metodologia si è cercato di mantenere una certa uniformità nella descrizione delle varie biblioteche, cercando di essere più obiettivi possibili: anche a livello delle visite di persona sono state poste le stesse domande e sono state richieste le stesse informazioni. Per le prime due parti, invece, semplicemente si è trattato di un lavoro compilativo, con base i testi citati precedentemente.

Auteur

Università degli studi di Padova

© Ledizioni, 2013

Conditions d’utilisation : http://www.openedition.org/6540

Acheter

Volume papier

amazon.fr
Rechercher dans OpenEdition Search

Vous allez être redirigé vers OpenEdition Search