Version classiqueVersion mobile
OpenEdition Books

America oggi

Generi, neo generi, remake

I Farrelly e altri stooges: la demenza come fattore di decostruzione della vita sociale

Giacomo Manzoli

Les formats HTML, PDF et ePub de cet ouvrage sont accessibles aux usagers des bibliothèques et institutions qui l'ont acquis dans le cadre de l'offre OpenEdition Freemium for Books. L'ouvrage pourra également être acheté sur les sites de nos libraires partenaires, aux formats PDF et ePub. Si l’édition papier est disponible, des liens vers les librairies sont également proposés sur cette page.

Extrait du texte

 

Cercano l’idiota che hanno dentro di sé. Nessun altro può farlo al posto loro. Quello che voglio dimostrare è che… se una società diventa sempre più ricca, allora perché la gente non è più felice? Nell’età della pietra tutti gli idioti morivano, giusto? Adesso non è più così. Essere un idiota è un lusso, ma è anche un passo in avanti. Gli idioti sono esseri del futuro. Questo se si riesce a trovare un idiota che sia proprio un idiota che appartiene a se stesso.

Così si esprimeva il protagonista di uno dei più controversi film di Lars Von Trier, Idioterne (Idioti), del 1998. Provocatoria variazione sul tema del manifesto Dogma 95, Von Trier pretendeva di riallacciarsi a una vasta e confusa tradizione che rimanda alle avanguardie, all’antipsichiatria, a diverse modalità delle controculture novecentesche1, ma perfino a una tradizione letteraria che, dal Medioevo in poi, celebra la purezza degli umili e la forza sovversiva del rifiuto – spontaneo o voluto – di ciò che è convenzionalment...

© Edizioni Kaplan, 2014

Conditions d’utilisation : http://www.openedition.org/6540