Version classiqueVersion mobile
OpenEdition Books

Dal bozzetto ai generi

 | 
Paolo Noto

3. Il cinema di genere, Hollywood e «Hollywood»

Les formats HTML, PDF et ePub de cet ouvrage sont accessibles aux usagers des bibliothèques et institutions qui l'ont acquis dans le cadre de l'offre OpenEdition Freemium for Books. L'ouvrage pourra également être acheté sur les sites de nos libraires partenaires, aux formats PDF et ePub. Si l’édition papier est disponible, des liens vers les librairies sont également proposés sur cette page.

Extrait du texte

Senso comune e teoria dei generi

Nonostante la parola sembri appartenere al lessico cinematografico da sempre, il genere in quanto tale è oggetto di indagine teorica soltanto da tempi relativamente recenti. Tra anni Sessanta e Settanta, nel panorama critico e accademico soprattutto anglofono, il genere è divenuto una nozione sensibile, a causa di una serie complessa di fattori: la necessità di «situare l’autore in modo più sistematico (e forse più credibile) all’interno del sistema hollywoodiano»1 (valorizzando quindi il genere come nozione complementare/concorrente a quella di autore), «il desiderio di affrontare in maniera seria e propositiva il cinema popolare in generale e Hollywood in particolare»2, «il tentativo di qualificare i film studies come disciplina riconosciuta nel quadro del sistema educativo britannico»3.

In Film/Genre Altman commenta dieci assunti che, prima di quella svolta teorica, hanno costituito una sorta di “senso comune” sul quale sono state basate le discussi...

© Edizioni Kaplan, 2011

Conditions d’utilisation : http://www.openedition.org/6540

Acheter