Version classiqueVersion mobile
OpenEdition Books

Dal bozzetto ai generi

 | 
Paolo Noto

2. Obiettivi e metodi della ricerca: intertestualità, generi, visibile

Les formats HTML, PDF et ePub de cet ouvrage sont accessibles aux usagers des bibliothèques et institutions qui l'ont acquis dans le cadre de l'offre OpenEdition Freemium for Books. L'ouvrage pourra également être acheté sur les sites de nos libraires partenaires, aux formats PDF et ePub. Si l’édition papier est disponible, des liens vers les librairies sont également proposés sur cette page.

Extrait du texte

Punti di partenza e obiettivi primari

Nel capitolo precedente abbiamo incontrato alcune parole che paiono avere un ruolo chiave nella definizione del cinema del decennio. In questo secondo capitolo le riprenderemo, per capire come inquadrarne meglio il senso e la portata, ma anche per svilupparne le implicazioni utili a illuminare le zone più incerte degli anni Cinquanta.

“Neorealismo” è senza dubbio la parola che abbiamo trovato con più insistenza. Come abbiamo visto si tratta di un termine enormemente complesso. Neorealismo è una categoria storica, un momento più o meno esteso, ma comunque limitato, del nostro cinema. In senso critico esso definisce poi una sorta di principium individuationis del cinema italiano, qualcosa che è proprio della nostra tradizione culturale e che in quella stagione trova la sua realizzazione più cristallina. A volte alla connotazione critica se ne sovrappone una più marcatamente poetica: in questo caso il termine individua una vocazione da perseguire, un...

© Edizioni Kaplan, 2011

Conditions d’utilisation : http://www.openedition.org/6540