Version classiqueVersion mobile

Visioni della Grande guerra Volume I

 | 
Alessandro Faccioli

Parte terza. La vittoria riconfigurata: memoria del conflitto e documentari di montaggio (1918-1934)

Capitolo 13. «Fossili in movimento»: da Guerra nostra a Gloria

Les formats HTML, PDF et ePub de cet ouvrage sont accessibles aux usagers des bibliothèques et institutions qui l'ont acquis dans le cadre de l'offre OpenEdition Freemium for Books. L’ouvrage pourra également être acheté sur les sites des libraires partenaires, aux formats PDF et ePub, si l’éditeur a fait le choix de cette diffusion commerciale. Si l’édition papier est disponible, des liens vers les librairies sont proposés sur cette page.

Extrait du texte

Perché è del 1927 il primo grande progetto antologico istituzionale sulla guerra? Nel decennio precedente un’iniziativa così ben concertata sarebbe stata più difficile. È solo con il Regio decreto del 30 gennaio 1927 (Gazzetta Ufficiale del 25 febbraio 1927) che viene istituita una

Cinemateca militare di propaganda ed istruzione […per fare] propaganda in favore delle forze armate […]. A tal fine il materiale del genere esistente presso le pubbliche Amministrazioni dello Stato ed inspecie di tutte le pellicole storico-militari prodotte dal Comando Supremo durante la guerra mondiale, saranno affidate in deposito all’Istituto Nazionale LUCE1.

La Cinemateca Militare di Istruzione e Propaganda aveva tra l’altro il compito di «riesumare e coordinare le cinematografie eseguite durante la guerra a cura del nostro Comando Supremo o comunque venute in possesso del Regio Governo»2.

Guerra nostra nasce dunque grazie alla piena disponibilità presso l’Istituto Luce dei documentari e dei cinegiornali...

© Edizioni Kaplan, 2020

Conditions d’utilisation : http://www.openedition.org/6540

Acheter

Rechercher dans OpenEdition Search

Vous allez être redirigé vers OpenEdition Search