Version classiqueVersion mobile

Visioni della Grande guerra Volume I

 | 
Alessandro Faccioli

Parte terza. La vittoria riconfigurata: memoria del conflitto e documentari di montaggio (1918-1934)

Capitolo 12. La febbre del compendio

Les formats HTML, PDF et ePub de cet ouvrage sont accessibles aux usagers des bibliothèques et institutions qui l'ont acquis dans le cadre de l'offre OpenEdition Freemium for Books. L’ouvrage pourra également être acheté sur les sites des libraires partenaires, aux formats PDF et ePub, si l’éditeur a fait le choix de cette diffusion commerciale. Si l’édition papier est disponible, des liens vers les librairies sont proposés sur cette page.

Extrait du texte

L’esito più importante della pratica di riutilizzo di queste immagini negli anni Venti e Trenta è consistito nella formulazione di un canone utile alle successive produzioni del Novecento a base di materiali d’archivio. La “sistemazione” cinematografica del conflitto e la costruzione di una memoria visiva condivisa da più generazioni di spettatori, è dovuta ai grandiosi documentari Guerra nostra (1927), e Gloria (Documentazione cinematografica della guerra 1915-1918), del 1934, anche se solo quest’ultimo è ricordato oggi grazie alla disponibilità multimediale di cui ha goduto negli anni Duemila.

Gloria, curato dal pioniere Omegna, per tutto ciò che si è detto sinora non è affatto il primo importante documentario di montaggio della guerra realizzato in Italia. È il più noto e il più visto, sicuramente il più importante, e ha eclissato persino il parente più diretto, sulla cui scia è modellato, ovvero proprio Guerra nostra. Ci si concentrerà ora su quest’ultimo, eccezionale e dimentica...

© Edizioni Kaplan, 2020

Conditions d’utilisation : http://www.openedition.org/6540

Acheter

Rechercher dans OpenEdition Search

Vous allez être redirigé vers OpenEdition Search