Version classiqueVersion mobile

Lost Landscapes

 | 
Paolo Simoni

Capitolo 3. Lo sguardo militante. Percorsi nella Bologna democratica di Angelo Marzadori

Les formats HTML, PDF et ePub de cet ouvrage sont accessibles aux usagers des bibliothèques et institutions qui l'ont acquis dans le cadre de l'offre OpenEdition Freemium for Books. L’ouvrage pourra également être acheté sur les sites des libraires partenaires, aux formats PDF et ePub, si l’éditeur a fait le choix de cette diffusion commerciale. Si l’édition papier est disponible, des liens vers les librairies sont proposés sur cette page.

Extrait du texte

Bologna ’51

Come ogni esplorazione degna di questo nome anche il viaggio nell’archivio necessita di un punto di partenza, un varco che ci permetta di accedere aprendo una visuale sulla città. La scelta cade su un film amatoriale girato in un momento storico preciso, che, all’interno di questa ricerca, propongo come archetipo della città amatoriale: Bologna democratica (1951)1 di Angelo Marzadori. Ogni fotogramma emana l’idea di un città forte e consapevole, amministrata dal sindaco comunista Giuseppe Dozza. È un omaggio alla città amatissima dal cineamatore, vista attraverso l’occhio di un militante.

La pellicola svolgerà per noi la funzione di guida e di mappa. Una “guida visuale” nella Bologna del 1951, anno che si colloca in uno degli estremi della periodizzazione proposta dalla ricerca. Le immagini di Marzadori saranno oggetto di un’analisi dettagliata, prestandosi come base ideale di questo progetto di lettura della città. La prospettiva scelta impone un salto temporale in una ci...

© Edizioni Kaplan, 2018

Conditions d’utilisation : http://www.openedition.org/6540

Acheter

Rechercher dans OpenEdition Search

Vous allez être redirigé vers OpenEdition Search