Version classiqueVersion mobile
OpenEdition Books

Music Video

 | 
Simone Arcagni
, 
Alessandro Amaducci

Parte prima

1. La musica visiva: rock-movie, rockumentary e music video

Les formats HTML, PDF et ePub de cet ouvrage sont accessibles aux usagers des bibliothèques et institutions qui l'ont acquis dans le cadre de l'offre OpenEdition Freemium for Books. L'ouvrage pourra également être acheté sur les sites de nos libraires partenaires, aux formats PDF et ePub. Si l’édition papier est disponible, des liens vers les librairies sont également proposés sur cette page.

Extrait du texte

1.1 Tre paradigmi del rock come immagine

1.1.1 Il “vecchio” Bill Haley…

Una storia alle origini del rock’n’roll è davvero paradigmatica riguardo al discorso sul visibile della musica pop. È la storia di un singolo, Rock Around the Clock, scritto nel 1952 da Max Freedman e James Myers, registrato nel 1954 da Bill Haley, accompagnato dalla sua band, The Comets: ritmo coinvolgente, sincopato, un ritornello facile, un piccolo gioiello del primo rock’n’roll. Il disco circola, è fatto suonare dalle radio, ma il successo è modesto e viene ben presto dimenticato. Haley addirittura sembra sul punto di mollare… fino a che il pezzo viene inserito nella colonna sonora del film Il seme della violenza di Richard Brooks. Rock Around the Clock si sente solo sui titoli di testa del film, ma quella accoppiata tra rock’n’roll e film sui giovani ribelli e la delinquenza giovanile è esplosiva: i teenager (categoria non ancora riconosciuta, e che per la prima volta comincia a farsi notare) corrono nelle sa...

© Edizioni Kaplan, 2007

Conditions d’utilisation : http://www.openedition.org/6540