Version classiqueVersion mobile

Lost Landscapes

 | 
Paolo Simoni

Capitolo 1. Cinematic urban archaeology. Gli archivi audiovisivi e il paesaggio urbano

Les formats HTML, PDF et ePub de cet ouvrage sont accessibles aux usagers des bibliothèques et institutions qui l'ont acquis dans le cadre de l'offre OpenEdition Freemium for Books. L’ouvrage pourra également être acheté sur les sites des libraires partenaires, aux formats PDF et ePub, si l’éditeur a fait le choix de cette diffusion commerciale. Si l’édition papier est disponible, des liens vers les librairies sont proposés sur cette page.

Extrait du texte

Un panorama frammentato

L’espressione, carica di suggestioni, cinematic urban archaeology individua un campo di analisi che si presenta estremamente ampio, aperto e frammentario1. Nell’ultima decade si è assistito alla crescita di attività e percorsi di ricerca volti a esplorare lo spazio urbano attraverso agli archivi audiovisivi, grazie a un loro costante incremento quantitativo e a una sempre migliore accessibilità.

Sul complesso rapporto tra spazio urbano e immagini d’archivio del XX secolo, ricco di implicazioni sia dal punto di vista memoriale di testimonianza dell’evoluzione dei luoghi, sia dal punto di vista istituzionale dell’impiego di tali fonti per l’analisi e la progettazione dello sviluppo urbanistico, sono state realizzate iniziative pionieristiche che hanno contribuito ad allargare e ridefinire i confini di indagine: sono stati costruiti e pubblicati database che hanno moltiplicato il materiale disponibile e definito gli apparati descrittivi e i criteri di ricerca, si ...

© Edizioni Kaplan, 2018

Conditions d’utilisation : http://www.openedition.org/6540

Acheter

Rechercher dans OpenEdition Search

Vous allez être redirigé vers OpenEdition Search