Version classiqueVersion mobile

Zbigniew Rybczyński

 | 
Alessandro Amaducci

Capitolo 1. Biografia di un pioniere

Les formats HTML, PDF et ePub de cet ouvrage sont accessibles aux usagers des bibliothèques et institutions qui l'ont acquis dans le cadre de l'offre OpenEdition Freemium for Books. L’ouvrage pourra également être acheté sur les sites des libraires partenaires, aux formats PDF et ePub, si l’éditeur a fait le choix de cette diffusion commerciale. Si l’édition papier est disponible, des liens vers les librairies sont proposés sur cette page.

Extrait du texte

Zbigniew Rybczyński nasce il 27 gennaio del 1949 a Łódź, ma frequenta una scuola d’arte a Varsavia, dove è intenzionato a intraprendere la carriera di pittore.

Ho iniziato la mia carriera come pittore. Quindi, alla fine degli anni Sessanta, ho deciso che la pittura era morta – volevo movimento, non immobilità. Quindi sono passato ai film. Ma avevo un problema. Nei film di solito si riprende il ”reale” – ciò che è di fronte alla camera. Ma il mio interesse era nel riprendere cose che non esistono nella realtà – anche se noi siamo sicuri siano reali. Volevo riprendere immagini che esistono nelle nostre menti, nei nostri sogni, nella nostra coscienza, nella nostra fantasia. Quello è il “reale” che mi interessa1.

Alla ricerca di esperienze nel mondo delle immagini in movimento, l’artista polacco si avvicina inevitabilmente al cinema d’animazione, un settore che in Polonia è sempre stato piuttosto vivace: dopo aver lavorato per una paio d’anni presso lo studio di cinema animato Studio Mini...

© Edizioni Kaplan, 2017

Conditions d’utilisation : http://www.openedition.org/6540

Acheter

Rechercher dans OpenEdition Search

Vous allez être redirigé vers OpenEdition Search