Desktop versionMobile version
OpenEdition Books

Fana, templa, delubra. Corpus dei luoghi di culto dell'Italia antica (FTD) - 5

 | 
Emanuela Murgia

Emona

Podkoren

Emanuela Murgia

The HTML, PDF, ePub formats of this book are available to the users of libraries and institutions subscribing to the OpenEdition Freemium program for Books. The book will also be available to buy in PDF and ePub formats on the websites of our partner bookstores. If a print edition of the book is available, links to bookstores will be displayed on this page.

Excerpt

Fonti epigrafiche

Lovenjak 2007; AE 2007, 577; AE 2008, 121; Lovenjak 2012; EDR156251.

Savercnae
Stephanus
cum suis
d(ono) d(edit).
«A Savercna, Stephanus con i suoi diede in dono».

Lastra a Savercna in marmo bianco, in due frammenti ricomponibili, danneggiara lungo i margini (35 × 57 × 10 cm. Alt. lett.: 5,5-4 cm). Rinvenuta nel dicembre 2004 a Podkoren (Zelenci), reimpiegata come materiale da costruzione e attualmente convervata presso il Gorenjski muzej di Kranj. Il teonimo sarebbe di origine celtica, etimologicamente associabile al fiume Savus. Savercna sarebbe, dunque, la divinità delle sorgenti - Sava Dolinka, a 1,5 km a ovest del sito di Podkoren. Datata al primo terzo del II secolo d.C.

Author

Dott.ssa, Assegnista di ricerca, Dipartimento di Studi Umanistici, Università degli studi di Trieste

© Collège de France, 2018

Terms of use: http://www.openedition.org/6540