Version classiqueVersion mobile
OpenEdition Books

L’attore di fuoco

 | 
Marcella Scopelliti

L’attore di fuoco

Martin Buber e il teatro

Texte intégral

1E questo rendere la terra pi. simile al cielo, è in potere dell’uomo.

M. Buber, Introduzione a I racconti dei chassidim
(in Id., Storie e leggende chassidiche, a cura e con un saggio di A. Lavagetto, cronologia a cura di Massimiliano De Villa, Mondadori, Milano 2008, p. 531)

2Non si può vivere nel puro presente, se ne verrebbe consumati, se non si provvedesse, in fretta e bene, a superarlo. Ma si può vivere nel puro passato, addirittura solo nel passato si può disporre una vita. Basta che uno riempia ogni istante di esperienze [Erfahrung] e utilizzazioni, e questo non brucia più. E con tutta la serietà della verità, ascolta: senza l’esso l’uomo non può vivere. Ma colui che vive solo con l’esso, non è l’uomo.

M. Buber, Io-Tu
(in Id., Il principio dialogico e altri saggi, a cura di Andrea Poma, San Paolo, Milano 2004, p. 83)

3Only through time time is conquered.

Thomas Stearns Eliot, Quattro quartetti
(Garzanti, Milano 1982, p. 10)