Version classiqueVersion mobile

Autopsia di un diritto politico

 | 
Simone Battiston
, 
Stefano Luconi

Introduzione: il transnazionalismo degli italiani all’estero alla prova del voto

Simone Battiston et Stefano Luconi

Les formats HTML, PDF et ePub de cet ouvrage sont accessibles aux usagers des bibliothèques et institutions qui l'ont acquis dans le cadre de l'offre OpenEdition Freemium for Books. L'ouvrage pourra également être acheté sur les sites de nos libraires partenaires, aux formats PDF et ePub. Si l’édition papier est disponible, des liens vers les librairies sont également proposés sur cette page.

Extrait du texte

Come è noto, le leggi costituzionali 17 gennaio 2000 n. 1 e 23 gennaio 2001 n. 1 nonché la legge 27 dicembre 2001 n. 459 hanno conferito un duplice diritto ai cittadini italiani residenti all’estero per assicurare loro l’esercizio effettivo del suffragio, già previsto dalla Costituzione: l’opportunità di votare per posta, senza dover rimpatriare, e la possibilità di eleggere otto senatori e dodici deputati in una circoscrizione speciale a loro riservata. A fronte di queste prerogative, sopravvissute a oltre un quindicennio di critiche (Busia, 2000; Grosso, 2002; Tarantino, 2007, pp. 14-42; Tarli Barbieri, 2007; Caporale, 2008) e passate indenni anche attraverso il referendum costituzionale del 4 dicembre 2016, che avrebbe voluto cancellare la rappresentanza al Senato, proponendo l’autopsia anziché l’anatomia del voto degli italiani nel mondo in occasione delle elezioni politiche del 4 marzo 20181, il titolo di questa raccolta di saggi potrebbe suonare come una boutade o addirittura ...

Auteurs

Insegna Global history e lingua italiana (cattedra cofinanziata dalla Fondazione Cassamarca di Treviso) presso la Swinburne University of Technology di Melbourne in Australia. Si occupa di storia dell’emigrazione italiana in Australia, con particolare attenzione all’esperienza politica e al comportamento elettorale degli italiani all’estero. Le sue pubblicazioni comprendono Immigrants Turned Activists (Kibworth Beauchamp, Troubador Publishing, 2012) e, con Bruno Mascitelli, The Italian Expatriate Vote in Australia (Ballan, Connor Court Publishing, 2008) e Il voto italiano all’estero (Firenze, Firenze University Press, 2012).

Insegna Storia contemporanea al Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università di Genova. I suoi interessi vertono sull’immigrazione italiana negli Stati Uniti, con particolare riferimento al comportamento politico e alla trasformazione dell’i-dentità etnica degli italoamericani.

Rechercher dans OpenEdition Search

Vous allez être redirigé vers OpenEdition Search