Versione classicaVersione mobile
OpenEdition Books

«... signor Kaplan, signor Kaplan... per favore...».


È per inviare un telegramma alla madre che Mr. Thornhill (Cary Grant) si alza, proprio quando all'Oak’s Bar del Plaza Hotel di New York si sente il nome di Kaplan, che precipiterà il personaggio nell’enigma intorno al quale si sviluppa il film Intrigo internazionale di Alfred Hitchcock.

Ma Kaplan è un agente segreto che non esiste, e le Edizioni Kaplan non vogliono dare un volto al personaggio inventato, ma offrire spazio a interpretazioni, letture, visioni del cinema e di film talora trascurati o ignorati.
In questo senso vanno le traduzioni di classici della teoria e della critica del cinema, gli studi su registi appartati o dimenticati, le analisi di attori e di film anche famosi, ma re-interpretati.

Orizzonti

Videoarte

Storia, autori, linguaggi

Alessandro Amaducci
2014

La straordinaria avventura di cinquant’anni di vita della videoarte viene qui raccontata con la formula di un manuale agile che cerca di coniugare processi storici con analisi linguistiche, guidando il lettore a scoprirne i protagonisti, le tendenze, le estetiche.

One PM

Racconti di corpi

Cinema, film, spettatori

Luca Malavasi
2009

I film sono straordinari dispositivi emozionali: ci attraggono e ci coinvolgono, ci toccano e ci fanno sperimentare passioni spesso laceranti, ci muovono dentro e al fianco dei personaggi sullo schermo, e ce ne fanno condividere la sorte e i sentimenti nella forma di un’esperienza di partecipa...


Leggi il seguito
Spettacolo e Comunicazione

L’immagine evocata

Narrazioni della voce nel cinema francese

Gabriele Anaclerio
2008

Confrontandosi direttamente con i film di Cocteau, Godard, Rohmer, Truffaut e altri maestri del cinema francese, questo libro indaga il rapporto “narrativo” tra immagine e suono. Con l’introduzione del concetto di voce “fuori quadro” – in un’accezione “spostata” rispetto agli apporti di Ejzenš...


Leggi il seguito
Doppio talento

Il cinema che serve

Giorgio Bassani cinematografico

Federica Villa
2010

Questo libro nasce dal desiderio di ripercorrere un decennio di vita del cinema italiano, gli anni Cinquanta che, stretti tra il neorealismo e la modernità degli anni Sessanta, appaiono, a ogni rinnovato studio, un campo prezioso di esercizio per trascorrere dal vecchio al nuovo, dalla tradizi...


Leggi il seguito