Version classiqueVersion mobile
OpenEdition Books

Filosofia teoretica

 | 
Vladimir S. Solov’ëv

Introduzione

Natura sperimentale della filosofia teoretica

Andrea Dezi

Les formats HTML, PDF et ePub de cet ouvrage sont accessibles aux usagers des bibliothèques et institutions qui l'ont acquis dans le cadre de l'offre OpenEdition Freemium for Books. L'ouvrage pourra également être acheté sur les sites de nos libraires partenaires, aux formats PDF et ePub. Si l’édition papier est disponible, des liens vers les librairies sont également proposés sur cette page.

Extrait du texte

Εἶπεν οὖν Θωμᾶς ὁ λεγόμενος
Δίδυμος τοῖς συμμαθηταῖς, Ἄγωμεν καὶ
ἡμεῖς ἵνα ἀποθάνωμεν μετ’αὐτοῦ.

Dixit ergo Thomas, qui dicitur Didymus, ad condiscipulos: «Eamus et nos, ut moriamur cum eo!».
Giovanni 11, 16

1.

La Filosofia teoretica di Solov´ëv raccoglie tre articoli apparsi nei numeri 40, 43 e 50 (pubblicati rispettivamente nel 1897, nel 1898 e nel 1899) della rivista moscovita Questioni di filosofia e psicologia1, diretta a partire dal 1894 dal professor L. M. Lopatin, amico d’infanzia dello stesso Solov ´ ëv.

Tali articoli, in una nota della prefazione2 ai Tre dialoghi con il racconto sull’Anticristo (datata Pasqua 1900, anno della morte del filosofo), vengono indicati come i primi tre capitoli della «filosofia teoretica»3. Essi costituiscono, secondo l’autore, il primo passo o l’impetus (приступ) di un intero sistema della metafisica, rivolto – a differenza dei più ecumenici dialoghi – a coloro che esigono il rigore del pensiero e sono capaci di uno sguardo intellettuale o speculativo...

Auteur

Dottore di ricerca in Filosofia. Laureato in Filosofia con lode all’Università «La Sapienza» di Roma, ha studiato in Germania, Francia, Russia. La sua attività scientifica è attualmente rivolta all’indagine di problemi ontologici e gnoseologici nella loro connessione alla filosofia della natura, secondo una visione sistematica e organica della filosofia in generale. Dal 2010 è condirettore della collana Initia Philosophiae presso l’Accademia University Press di Torino, per la quale ha tradotto e curato opere di F. W. J. Schelling e di V. S. Solov´ëv. Nel semestre invernale 2013 ha insegnato Filosofia Teoretica presso l’Università Statale F. M. Dostoevskij di Omsk (Russia).