Version classiqueVersion mobile
OpenEdition Books

Sistema dell'intera filosofia e della filosofia della natura in particolare

 | 
Friedrich W.J. Schelling

Postfazione

La natura dell’Assoluto. Note in margine al Sistema di Würzburg

Emilio Carlo Corriero

Les formats HTML, PDF et ePub de cet ouvrage sont accessibles aux usagers des bibliothèques et institutions qui l'ont acquis dans le cadre de l'offre OpenEdition Freemium for Books. L'ouvrage pourra également être acheté sur les sites de nos libraires partenaires, aux formats PDF et ePub. Si l’édition papier est disponible, des liens vers les librairies sont également proposés sur cette page.

Extrait du texte

Nel presentare il Sistema dell’intera filosofia e della filosofia della natura in particolare all’interno del VI volume dei Sämmtliche Werke, Karl Friedrich August Schelling adduceva sostanzialmente tre motivi che lo avevano convinto a pubblicare il Corso, rimasto inedito, tenuto dal padre a Würzburg nel 18041: non solo 1) in tale manoscritto si esponevano in modo particolarmente puntuale i temi propri della filosofia della Natura di Schelling con taluni importanti ampliamenti e differenze rispetto ai contenuti delle opere pubblicate in vita dall’autore; 2) il Sistema di Würzburg presentava, anche, una tale organizzazione interna che fungeva da premessa teoretica fondamentale per la comprensione degli Aforismi sulla filosofia della Natura (pubblicati nel 1806 all’interno degli Jahrbücher der Medicin als Wissenschaft), i quali diversamente – sempre secondo il figlio di Schelling – “rimanevano come singole proposizioni o, per così dire, come figure di per sé affascinanti e profonde, l...

Auteur

Ricercatore dell'Istituto Italiano per gli Studi Filosofici di Napoli e professore associato di Storia della Filosofia presso l’Università di Torino. Tra le sue pubblicazioni Vertigini della Ragione. Schelling e Nietzsche (Rosenberg & Sellier, 2008) Volontà d’amore. L’estremo comando della volontà di potenza (Rosenberg & Sellier, 2011), Libertà e Conflitto. Da Heidegger a Schelling, per un’ontologia dinamica (Rosenberg & Sellier, 2012).