Version classiqueVersion mobile
OpenEdition Books

Jerzy Grotowski. L’eredità vivente

Zbigniew Osiński, Jerzy Grotowski e il suo laboratorio. Dagli spettacoli a L’arte come veicolo

recensione di Giulia Randone

Les formats HTML, PDF et ePub de cet ouvrage sont accessibles aux usagers des bibliothèques et institutions qui l'ont acquis dans le cadre de l'offre OpenEdition Freemium for Books. L'ouvrage pourra également être acheté sur les sites de nos libraires partenaires, aux formats PDF et ePub. Si l’édition papier est disponible, des liens vers les librairies sont également proposés sur cette page.

Extrait du texte

Uscito nel 2011 per i tipi di Bulzoni (pp. 576, €45, 00), Jerzy Grotowski e il suo laboratorio. Dagli spettacoli a L’arte come veicolo, è un libro concepito con l’intento – tanto programmatico quanto ambizioso – di ergersi a punto di riferimento per chiunque abbia a cuore la riforma teatrale e culturale avviata da Grotowski in una cittadina della provincia polacca alla fine degli anni Cinquanta e condotta con passione e rigore durante tutta la seconda metà del Novecento. Autore di questa imponente operazione di riordino e di diffusione della conoscenza è Zbigniew Osiński, eminente storico del teatro e professore fino al 2009 all’Università di Varsavia, attento osservatore del lavoro di Grotowski e dei suoi compagni fin dalle origini, fondatore nel 1990 del Centro di Studi sull’arte di Jerzy Grotowski e di Ricerche Teatrali e Culturali (oggi noto come Istituto Jerzy Grotowski) e da molti ritenuto il «fedele custode della memoria» del regista polacco e il suo più scrupoloso biografo.

T...